27 giugno 2007

I Fantastici 4 e Silver Surfer (T. Story, 2007)

I Fantastici 4 e Silver Surfer (Fantastic Four: Rise of the Silver Surfer)
di Tim Story – USA 2007
con Ioan Gruffudd, Jessica Alba
**

Visto ieri al cinema Colosseo.

Anche questo film conferma la regola secondo la quale i secondi episodi delle saghe supereroistiche Marvel al cinema sono migliori dei precedenti. Forse dipende dal fatto che i film "d'apertura" devono sacrificare gran parte del tempo e dello spazio a narrare le origini dei personaggi, e dunque non possono permettersi di imbastire una trama più complessa e sofisticata. Rispetto a Spider-Man e agli X-Men, i film dei Fantastici Quattro hanno senza dubbio un target più adolescenziale e scanzonato, che però – devo ammettere – non mi dispiace del tutto: personaggi "sbruffoni" come la Torcia Umana, anzi, sono caratterizzati a meraviglia. La storyline di Silver Surfer è poi una delle più belle e memorabili di tutto l'universo Marvel, e l'eroe cosmico sullo schermo fa la sua buona figura. È stata persino inserita la sottotrama del Dottor Destino che "ruba" i poteri del Surfer, anch'essa presa da una vecchia storia del duo Lee/Kirby (a proposito: questa volta Stan Lee compare nella parte di sé stesso!), che contribuisce a restituire al personaggio di Victor Von Doom (nel doppiaggio italiano chiamato "Van Doom") un po' di quell'aura mitica che aveva smarrito nel primo capitolo. Certo, il finale è un po' deludente e affrettato (la repentina sconfitta di Galactus a opera di Surfer è decisamente improbabile... avrei preferito l'inserimento del Nullificatore Assoluto, a costo del rischio del ridicolo), ma pone le basi per lo spin-off dedicato al surfista d'argento che dovrebbe apparire nelle sale fra un paio d'anni. Sono il solo ad aver visto un omaggio al Super Skrull nella sequenza in cui Johnny Storm si impadronisce dei poteri dei suoi tre compagni? In più c'è la tanto attesa introduzione della Fantasticar e si lascia intendere che fra la prima pellicola e la seconda siano accadute molte altre avventure. In conclusione, un film spensierato e senza troppe pretese, che proprio per questo riesce nel suo intento di divertire perlomeno i fan del fumetto, come me. Visto il matrimonio fra Reed e Sue, nel prossimo episodio mi aspetto la nascita di Franklin Richards (e magari gli Inumani!).

0 commenti: