16 giugno 2007

Control (A. Corbijn, 2007)

Control
di Anton Corbijn – GB 2007
con Sam Riley, Samantha Morton
**1/2

Visto all'Auditorium San Fedele, in v. orig. sottotitolata.
(rassegna di Cannes)

Interessante biopic su Ian Curtis, leader, cantante e autore dei testi dei Joy Division, gruppo musicale dalla breve vita ma dalla forte influenza che fu protagonista sulla scena di Manchester alla fine degli anni '70. Debole, confuso e spaventato, anche a causa di un matrimonio forse precoce, Ian si suicidò quando non aveva che 23 anni, alla vigilia del primo tour del suo gruppo negli Stati Uniti. Il film mi è piaciuto abbastanza, con una bella fotografia in b/n. Più che sulla musica (si ascoltano comunque parecchi brani) è incentrato sui problemi psicologici e sentimentali di un ragazzo che – fra l'altro – soffriva di epilessia. Apparentemente trasgressivo, ma in realtà sensibile e intelligente, Ian non sembra consapevole né dell'importanza della sua musica, vista quasi come un lavoro come un altro, né di quella della sua stessa vita. "Non ho più il controllo", dice a un certo punto, riferendosi sia alle sue crisi epilettiche sia alla sua vita: da qui il titolo della pellicola, che fa riferimento anche a una sua canzone, "She's lost control".

1 commento:

Anonimo ha detto...

http://www.youtube.com/v/Mm54J8eI6G4&rel=1