26 aprile 2009

Quel maledetto treno blindato (E. G. Castellari, 1978)

Quel maledetto treno blindato
di Enzo G. Castellari – Italia 1978
con Bo Svenson, Fred Williamson
**

Visto in divx, con Giovanni.

Ho voluto recuperare questo film per prepararmi adeguatamente all'uscita del prossimo lavoro di Quentin Tarantino, che a quanto pare dovrebbe esserne un (non troppo fedele) remake, o almeno usarlo come fonte di ispirazione. Distribuito negli Stati Uniti con il titolo "Inglorious bastards" (il film di Tarantino si chiamerà invece "Inglourious basterds", con la "e" e una "u" di troppo), è infatti una delle pellicole cult del buon Quentin, da sempre appassionato di cinema italiano anni settanta. La storia, ambientata in Francia durante la seconda guerra mondiale, si incentra su un gruppo di soldati americani composto da disertori, ladri e assassini, in fuga dalla polizia militare: mentre cercano di farsi strada verso il confine svizzero, combattendo sia contro i tedeschi sia contro le proprie stesse truppe, si ritrovano costretti a offrirsi volontari per una pericolosa missione: assaltare un treno sul quale i nazisti stanno trasportando un nuovo tipo di missili balistici V2. Fra scene d'azione, cruente sparatorie e ardite prove di coraggio, gli sbandati "bastardi" si dimostreranno eroi loro malgrado: la squadra, piena di individualità, ricorda a tratti l'A-Team (ma non mancano tocchi di umorismo in stile Gruppo TNT, come nel personaggio nel maneggione italo-americano). Non certo memorabile, ma per fortuna nemmeno sciatto (buona la ricostruzione ambientale, e anche il tedesco parlato dai nazisti è convincente). Nel cast spicca Williamson, popolare attore del filone blaxploitation, mentre l'unica presenza femminile è quella di Debra Berger nei panni di un'infermiera francese.

1 commento:

gegio ha detto...

Spero che il rinato Studio Universal lo riproponga al più presto possibile.

Gegio

OT: Il Torneo dei film è alla fine:
http://iltorneodeifilm.wordpress.com/2009/04/26/lultimo-sondaggio-e-poi/