10 novembre 2008

Quantum of solace (M. Forster, 2008)

Quantum of solace (id.)
di Marc Forster – GB/USA 2008
con Daniel Craig, Olga Kurylenko
*1/2

Visto al cinema Colosseo, con Hiromi.

Il secondo film di 007 dell'era Craig è un deludente sequel del già non eccezionale "Casino Royale". James Bond, sulle tracce della misteriosa organizzazione che aveva ucciso la sua prima fiamma, Vesper, scopre un complotto per impadronirsi delle maggiori riserve idriche del pianeta (o almeno di quelle della Bolivia... la trama non è il massimo della coerenza). Dal titolo quasi incomprensibile (un "quanto" – nel senso di un minimo – di conforto), che serve essenzialmente solo a dare un nome – Quantum, per l'appunto – all'organizzazione criminale contro la quale Bond si batte ormai da due film, a una storia noiosa e mai coinvolgente, il film si snoda attraverso le solite varie località più o meno esotiche, spesso usate in maniera del tutto gratuita (a che scopo ambientare le sequenze iniziali proprio durante il palio di Siena, per esempio? Non ce n'era alcuna necessità narrativa). Ma anche come semplice action movie non ingrana. È evidente, infatti, che Forster non è capace di girare le scene d'azione: tutto quello che sa fare è agitare la macchina da presa e aggiungere un montaggio frenetico. Giancarlo Giannini fa un inutile ritorno, Mathieu Amalric recita l'ovvio ruolo del cattivo senza bisogno di impegnarsi troppo, mentre delle due bond girl di turno tutto quello che resta da ricordare è il corpo di Gemma Arterton ricoperto di petrolio, in un tentativo di scimmiottare "Goldfinger" (dove la donna ricoperta d'oro faceva però ben altra impressione). Craig è bravo e ha carisma, ma continuo a ritenere non del tutto indovinata la sua scelta come Bond. Se fosse toccato a me decidere, avrei puntato su un attore più ironico ed elegante, per esempio uno come Jason Statham.

11 commenti:

Dan ha detto...

Dicono ovunque che è penoso, infatti. Io non credo andrò a vederlo.

Christian ha detto...

E' un film che, terminata la visione, lascia davvero ben poco. Lo consiglierei giusto a un fan di Bond, per completezza. "Casino Royale", almeno, aveva dei motivi di interesse e di novità in più.

Ernesto ha detto...

Ciao, Christian.

Jason Statham mi piace molto, ma non è abbastanza bello e/o affascinante per fare Bond.

In questi giorni mi sto facendo una rassegna personale di tutti gli 007, alcuni dei quali non avevo mai visto, o non interamente (li avevo guardicchiati in qualche passaggio TV). Per ora ho visto i primi 4 (fino a Operazione Tuono) e, nonostante certe ingenuità, li trovo divertenti e soprattutto penso che gran parte del successo di quei primi film stesse proprio nella prestanza e simpatia di Sean Connery (oltre che, per me, nella bellissima voce italiana di Pino Locchi).

Ciao!
ERNESTO

Christian ha detto...

Ciao, Ernesto!

È vero, Jason Statham è stempiato... ma quanto a bellezza, sarà forse bello Craig? Lo Statham di "The Trasporter" mi sembra autoironico, elegante, pieno di self control, insomma quasi un Bond perfetto.

Connery resta inarrivabile, certo (anch'io dovrei rivedermi i vecchi film, prima o poi...). Dei successivi a me è piaciuto molto Pierce Brosnan (anche se dei suoi film l'unico bello è "Goldeneye").

Ciao!

ernesto ha detto...

Statham è il mio eroe attuale proprio perché mi identifico nella sua (non) capigliatura! ^___^

A quanto pare le donne trovano Craig molto sexy. Il fatto che a non non sembri molto bello può essere perché non siamo donne!

Sono d'accordo con te per quanto riguarda Brosnan, che a me piace qualunque cosa faccia. Sei hai occasione, guardati un suo film recente, molto gustoso, chiamato The Matador.

Però per me il suo 007 migliore è Tomorrow Never Dies, ma solo perché quando l'ho visto a suo tempo ero innamorato di Michelle Yeoh!

Ciao!
ERNESTO

ernesto ha detto...

Dimenticavo. Un altro film con Pierce Brosnan che mi è piaciuto molto è il "Caccia Spietata (Seraphim Falls), 2006, con Liam Neeson.. È un western e Brosnan è grandissimo.

Ciao!
ERNESTO

Christian ha detto...

Non conosco nessuno dei due... cercherò di recuperarli.

Ciao!

Dan ha detto...

Caccia Spietata tra i più bei film dell'annata precedente! Non l'ha visto nessuno in Italia, ahimè, anche perché in sala è durato una settimana.

Infatti anch'io l'ho recuperato dopo!

Luciano ha detto...

Non sono appassionato di Bond. Forse lo vedrò quando uscirà il DVD.

Mauro ha detto...

Appena visto in dvd.
Non c'entra niente con James Bond e anche come film d'azione lascia molto a desiderare.
Hanno più fascino i personaggi di Hitman (tanto per rimanere in ambito Kurylenko) ed è tutto dire.
Mauro

Christian ha detto...

Sì, un film davvero mediocre.

Purtroppo questo è il nuovo corso bondiano: un personaggio che con il vecchio Bond ha poco a che fare e che non si distingue più dagli innumerevoli eroi di altri film d'azione. Contenti loro...