8 giugno 2008

Planet terror (R. Rodriguez, 2007)

Planet terror (Grindhouse - Planet terror)
di Robert Rodriguez – USA 2007
con Rose McGowan, Freddy Rodriguez
**1/2

Visto in DVD, con Hiromi.

Il progetto originario di "Grindhouse" prevedeva una double feature cinematografica (un film di Quentin Tarantino e uno di Rodriguez) con il contorno di spezzoni, frammenti, finte pubblicità e trailer di altre pellicole immaginarie, il tutto nello stile del cinema di exploitation degli anni '70: l'insuccesso commerciale in patria ha suggerito ai due autori di "separare" le rispettive pellicole e di farle uscire in maniera indipendente, eliminando tutto il materiale di raccordo (ne rimane traccia soltanto nell'esilarante trailer di "Machete" che precede il film di Rodriguez). Dopo la delusione della pellicola di Tarantino ("A prova di morte" mi è parso finora il suo film peggiore, più brutto anche di "Jackie Brown"), quella del messicano mi è piaciuta decisamente di più: è meno pretenziosa e "pipparola", più spensierata e sopra le righe, con un gusto per lo splatter e il gore che consente di passare sopra all'implausibilità della trama. Debitore in parte al secondo tempo di "Dal tramonto all'alba" (ma anche ad alcune cose di John Carpenter, ringraziato nei titoli di coda), il film avrebbe forse potuto osare ancora di più, visto che al divertimento non corrisponde un'adeguata tensione. I variopinti personaggi (fra i quali spiccano la McGowan, una ballerina con una gamba amputata, e Josh Brolin, un medico psicopatico; ma nel cast ci sono anche Bruce Willis, Michael Biehn e lo stesso Tarantino) devono fronteggiare un misterioso gas di origine militare che trasforma gli esseri umani in creature mostruose, a metà strada fra gli zombi di Romero e i 'patatoni' di Peter Jackson. Fra massacri, sparatorie, inseguimenti e acrobazie di ogni genere. Rodriguez sfrutta meglio del compare anche l'idea di "invecchiare" ad arte la pellicola con graffi e difetti: anziché farne uno sfoggio di cinefilia fine a sé stessa, utilizza la trovata per dare maggiore spessore alle scene più truci e, con la scusa di un "rullo mancante", per far procedere la vicenda in maniera più spedita.

8 commenti:

iosif ha detto...

d'accordo su tutto. anche su jackie brown che nonostante i tentativi di revisione mi sembra sempre lo strenuo sforzo di tarantino di fare tarantino.

Roberto Fusco Junior ha detto...

Anch'io d'accordo su tutto o quasi.
Jackie Brown non mi è dispiaciuto, Death proof è una boiata pazzesca.
Planet Terror un film cazzaro e divertente.

Christian ha detto...

Ciao e grazie a entrambi per i commenti! "Cazzaro e divertente" è la giusta definizione per questo film di Rodriguez.
Quanto a Jackie Brown, non l'ho più rivisto da quando è uscito, quindi mi riservo di parlarne magari dopo una nuova visione. Ricordo che non mi aveva affatto convinto e mi aveva deluso rispetto ai due ottimi film precedenti, ma rispetto a Death Proof mi sembra comunque superiore in tutto.

Luciano ha detto...

Putropop l'ho perso. Da recuperare (?)

Christian ha detto...

Ma sì, Luciano: ti divertirà, vedrai...

ernesto ha detto...

Andrò controcorrente, ma non solo mi è piaciuto Death Proof, ma trovo anche che Jackie Brown sia - se non il film più bello di Tarantino - almeno il numero due.

Pulp Fiction è divertente e ha dei gran dialoghi, ma registicamente è inferiore a Jackie Brown, che è in tutto e per tutto un film più maturo (come "maturi" sono i suoi protagonisti) e perfino serio.

L'ho rivisto un paio di mesi fa e lo rivedrei anche adesso, mentre Kill Bill, per esempio, l'ho visto una volta sola e mi è bastata.

Ciao!
ERNESTO

P.S.
Il numero 1 resta ancora Le Iene.

Christian ha detto...

Non sono tanto d'accordo, ma come ho detto aspetto di rivedere "Jackie Brown" per parlarne meglio. Resta il fatto che finora, quando ho visto qualcosa di Tarantino, o mi è piaciuto moltissimo (Le Iene, Pulp fiction, i due Kill Bill) o non mi è piaciuto per niente (Death Proof, il segmento di Four Rooms, gli episodi di CSI). Jackie Brown è un po' una via di mezzo, ma essendo stata per me una delusione tendo a metterlo nel secondo gruppo.

Planet Terror l'hai visto, Ernesto?

Ciao!

ernesto ha detto...

Non ho visto Planet Terror per diversi motivi: splatter e gore non mi interessano nemmeno se per scherzo (anzi, forse soprattutto se per scherzo), Rodriguez è un regista forse simpatico ma niente di più (non ho visto tutto quello che ha fatto, ma i vari Mariachi sotto diverso nome e Dal Tramonto all'Alba), e da quel che ho capito di questo film posso fare a meno di guardarlo.

Diciamo che nell'elenco dei film che voglio/devo vedere sta molto in fondo alla lista.

Però ho visto Machete, che è piacevole proprio in quanto brevissimo, mentre il trailer di Rob Zombie, per esempio, ho smesso di guardarlo già a metà perché noioso.

Ciao!
ERNESTO