6 ottobre 2007

Election (Johnnie To, 2005)

Election (Hak se wui)
di Johnnie To – Hong Kong 2005
con Simon Yam, Tony Leung Kar-Fai
**

Visto in DVD.

Una delle più antiche e potenti triadi di Hong Kong è in fermento per l'imminente elezione del nuovo presidente, che avviene ogni due anni: ma quando gli anziani dell'organizzazione scelgono di eleggere il più pacato Lok (Simon Yam), l'irruento Big D (Tony Leung Kar-Fai) scatena una sanguinosa faida, con la polizia come terzo incomodo. Come spesso capita, Johnnie To non riesce a convincermi appieno nonostante le indubbie doti registiche e il consueto uso di una fotografia che gioca su luci e ombre. Il finale, con l'inaspettata resa dei conti fra i due rivali, è la cosa più bella di una pellicola che per il resto manca di compattezza e non avvince, anche perché nell'inutile parte centrale sembra dimenticarsi dei due protagonisti e si perde in un rivolo di personaggi che si passano di mano in mano il bastone di legno con la testa di drago che rappresenta lo scettro del comando della triade. Nonostante l'interesse per i rituali della mafia cinese visti dall'interno, resta una certa sensazione di improvvisazione con molti personaggi (i poliziotti, il giovane interpretato da Louis Koo) abbandonati a metà strada. Solo nel finale il focus della storia si sposta finalmente sui due contendenti, ma cominciare a caratterizzarli dopo un'ora di film è un po' poco.

3 commenti:

honeyboy ha detto...

a me è garbato assai e ti dirò che a mio avviso è molto avvicente
(e voglio vedere election 2, che ancora mi manca)

Torakiki ha detto...

Devo vederlo! Ho letto anche mirabolanti recensioni del seguito!

Christian ha detto...

Anch'io ho letto che il seguito è migliore di questo, che (mi dispiace, honeyboy) ho trovato piatto e tutto tranne che avvincente. In generale, comunque, non sempre To riesce a piacermi. Ho adorato "The mission" ed "Exiled", mi sono piaciuti "A hero never dies", "Running out of time" e persino cose tipo "Where a good man goes", "Lifeline" e "Wu Yen", mi hanno invece deluso "PTU", "Breaking news" e "Fulltime killer" e non sopporto le commedie tipo "Yesterday once more".