17 agosto 2007

Il rullo compressore e il violino (A. Tarkovskij, 1960)

Il rullo compressore e il violino (Katok i skripka)
di Andrej Tarkovskij – URSS 1960
con Igor Fomchenko, Vladimir Zamansky
**1/2

Visto in divx alla Fogona, in originale con sottotitoli inglesi.

Un bambino di sette anni, che prende lezioni di violino e viene continuamente vessato dai ragazzi più grandi, stringe amicizia per un giorno con l'operaio addetto al rullo per asfaltare la strada davanti a casa sua. Un "piccolo" film (dura appena tre quarti d'ora) sull'infanzia e l'amicizia, delicato e gradevole, realizzato da Tarkovskij come saggio di regia per diplomarsi all'istituto cinematografico Gerasimov di Mosca (VGIK) e scritto insieme ad Andrei Konchalovsky (il fratello di Nikita Michalkov, che collaborerà con lui anche in "Andrej Rublev"). A differenza degli altri due film "studenteschi" realizzati in precedenza ("Gli uccisori" e "Non ci sarà licenza oggi"), in questo caso Tarkovskij firma da solo la regia: e pertanto la pellicola risulta più "poetica" e decisamente più in linea con le sue tematiche. Anche se ovviamente siamo ancora lontani dai suoi capolavori successivi, infatti, molti elementi visivi – i colori, le luci, le pozzanghere per la strada e i riflessi – rimandano già a quello che sarà lo stile del regista, donando alla pellicola un tono a metà strada fra il realismo e il fiabesco. Da notare che anche il primo lungometraggio di Tarkovskij, "L'infanzia di Ivan", avrà un bambino come protagonista.

6 commenti:

Luciano ha detto...

Mi manca questo film di Tarkovsky. Devo assolutamente vederlo, ma imamgino che sia possibile solo accontentandosi del Divx.

Christian ha detto...

Temo di sì, a meno che non esista un'edizione in DVD straniera, per esempio russa, con i sottotitoli.

deliriocinefilo ha detto...

insieme a Sacrificio è l'ultimo che mi manca ancora. bentornato.

Christian ha detto...

Anch'io devo ancora vedere "Sacrificio"... grazie per il bentornato.

Dome & Edo ha detto...

ah ma allora esiste davvero ^^
allora me lo guardo!
bentornato
e complimenti per il ritmo!
(dome)

Christian ha detto...

Certo che esiste, ne dubitavi...? ^_^
Per quanto riguarda il ritmo, ho approfittato di una decina di giorni trascorsi alla Fogona (la mia casa in Liguria, isolatissima in mezzo al bosco) per smaltire un po' dei divx che avevo in arretrato da almeno un anno...