11 luglio 2006

Guardato a vista (C. Miller, 1981)

Guardato a vista (Garde à vue)
di Claude Miller – Francia 1981
con Lino Ventura, Michael Serrault
***

Visto in DVD, con Albertino.

La sera del 31 dicembre, a poche ore dalla mezzanotte, un poliziotto in un commissariato francese di provincia torchia un rispettabile notaio sospettato di aver ucciso due bambine. Un thriller psicologico che appartiene a quel particolare genere che definirei "cinema da camera": la regia non è teatrale, ma la pellicola è comunque incentrata su pochi personaggi e su un'ambientazione scarna e quasi soffocante. Man mano che le ore passano e l'interrogatorio procede, la verità viene lentamente a galla anche se non mancano colpi di scena fino all'ultima inquadratura. Ottimi gli attori e la sceneggiatura, che sposta lentamente e abilmente l'attenzione dai delitti alla descrizione del microcosmo familiare del notaio e al suo rapporto con la moglie (Romy Schneider), il vero motore della vicenda.

Nota: ne esiste un remake USA, "Under suspicion" (2000) con Gene Hackman e Morgan Freeman, che non ho visto.

0 commenti: